Tea Tree Oil Aerosol. Come si Usa per il Raffreddore?

by | 27 Jan 2022 | Aromaterapia, Discipline olistiche, Oli essenziali

Il Tea Tree Oil è applicabile anche nell’aerosol e ora ti spiego come si usa in caso di raffreddore. E’ inverno, tempo di raffreddori e influenza, che anche se ora si parla solo del famigerato virus, esiste ancora gente che ha semplicemente dei sintomi da raffreddamento. Alle Hawaii questo problema non l’hanno, noi purtroppo sì.

Le mie indicazioni sono da intendersi come consigli, ma non sono responsabile dell’uso non corretto dei rimedi naturali di cui parlo. Il buon senso deve sempre prevalere e soprattutto il non prendere alla leggera i dosaggi da me consigliati. Il tuo medico deve essere informato di ciò che decidi di assumere di tua spontanea volontà.

Non utilizzare questo metodo:

  • Se soffri di asma
  • Se sei incinta o in allattamento
  • Nei bambini con meno di 6 anni


Tea Tree Oil Aerosol

L’aerosol bene o male tutti lo abbiamo fatto almeno un paio di volte nella vita. E’ una prescrizione medica spesso, con prodotti e principi attivi vari. Si può passare dalla semplice soluzione fisiologica o acqua termale, al cortisone. Non sono graditi a molti, dai bambini che si annoiano a stare fermi, agli adulti che spesso tornano bambini e per lo stesso motivo non gradiscono fare aerosol 🙂

Io utilizzo il Tea Tree da anni con grandi soddisfazioni. Fortunatamente ho di rado il raffreddore, ma quando l’ho avuto mi sono sempre avvalsa del Tea Tree per accelerare la guarigione e soprattutto evitare il formarsi di catarro stagnante nei seni nasali, che sicuramente sai che provocano dolore al viso, ai lati del naso e fronte e alle orecchie.

Come già sai, se hai letto qualche mio articolo sul Tea Tree, si tratta di un olio essenziale molto potente e valido per uccidere batteri, virus e funghi! Uno dei pochi oli che ha questa triplice prerogativa. Lo puoi utilizzare nell’aerosol in questo modo: utilizza acqua possibilmente non ricca di calcare, versala per 3/4 nell’ampolla e aggiungi 1-2 gocce di Tea Tree. Se vuoi fare le cose perfette, aggiungi anche un piccolo chicco di sale grosso rosa dell’Himalaya. Evita il sale bianco da cucina, piuttosto utilizza “il fior di sale” che trovi in erboristeria o negozi biologici, ma anche comodamente online.

Questo aerosol con Tea Tree Oil servirà a debellare gli agenti patogeni, il sale concorre a espellere il muco. Potresti avvertire un leggero pizzicore al naso, tollerabile e normale, ovviamente non eccedere nel sale e nemmeno nel Tea Tree. Se avverti troppo fastidio sospendi.

Ti ricordo che se hai bisogno di consigli la mia risposta gratuita è assicurata. Io sarò la tua naturopata online.


1 – Sintomi da Raffreddamento e Febbre

Inutile stare a dirti quali siano i sintomi da raffreddamento, li sai: brividi di freddo,”dolore alle ossa”, (che poi non sono le ossa, ma le terminazioni nervose), esordio di mal di gola seguito da raffreddore o direttamente quest’ultimo, un po’ di febbre, ma non sempre. Dipende da come reagiscono i tuoi anticorpi. Quello però che vorrei farti notare è che se intervieni ai primi campanelli d’allarme, puoi evitare strascichi fastidiosi dopo. Ciò non significa ricorrere a un antipiretico, cioè un anti febbrile, appena hai qualche linea sopra i 37°.

La febbre è un rialzo della temperatura corporea e serve! A cosa? A bruciare gli agenti patogeni che ti stanno portando raffreddore, mal di gola, tosse ecc… Il nostro sistema immunitario, tanto tenuto celato ultimamente, come se non ne fossimo provvisti, è il motore della nostra sopravvivenza. Senza di esso la specie umana si sarebbe già estinta. E’ tuo dovere mantenerlo attivo, lasciandogli svolgere il suo compito: reagire! Attraverso anche la febbre, che andrebbe lasciata sfogare fino ad almeno i 38°. C’è chi la tollera di più, chi meno, ma troncarla sul nascere ti porta solo a posticipare la guarigione.


2 – Quale Olio Essenziale di Tea Tree puoi Utilizzare?

Adesso ti indico del Tea Tree Oil per aerosol che puoi usare anche nei bambini al di sopra dei 6 anni. Sono tutti validi e certificati. Fai sempre la prova preliminare sulla parte interna del gomito: versa una goccia di olio puro e dopo 2 ore, se non si è creato un arrossamento della pelle, puoi usarlo. Per via aerea però, come prima volta nell’aerosol, mettici una sola goccia nei 3/4 di acqua nell’ampolla. Se dopo il primo aerosol non manifesti nessun fastidio, puoi aumentare a 2-3 gocce.

Potrebbe succederti a volte di sentire “il naso più secco”, in tal caso sospendi per qualche giorno gli aerosol ed effettua solo fumenti con acqua e camomilla. Come fai? Prendi un pentolino basso, dove metti acqua a bollire, spegni, metti una bustina di camomilla setacciata, (non la camomilla solubile!) e lascia in infusione per 5 minuti. Dopo, a un calore accettabile, ma con ancora il vapore che esce, mettiti col viso sul pentolino e copri la testa con un asciugamani per evitare il disperdersi del vapore acqueo. Se hai l’olio essenziale di camomilla, utilizza quello, ma essendo molto costoso, è un po’ improbabile averlo. Il top sarebbe metterci l’olio essenziale di miele, anch’esso assai costoso. Comunque già la camomilla in bustina lenirà il tuo naso, quella sensazione di secchezza e, finiti i fumenti (o suffumigi), metti un po’ di olio vegetale nelle narici.


Laborbio

Laborbio è un laboratorio artigianale che compone estratti di piante, droghe, oli essenziali, oleoliti. Dalla raccolta al confezionamento finale, seguono tutti i processi di elaborazione con responsabilità e dedizione.

Le loro erbe giungono da piantagioni biologiche e vengono lavorate a freddo per sottrarre l’ adulterazione delle caratteristiche organolettiche. Oltre agli oli essenziali realizzano tisane, oli aromatizzati per salse, dentifrici in polvere.

Per saperne di più visita la pagina Laborbio.


Esi

Io ritengo sia uno degli oli essenziali di Tea Tree più validi in quanto ha le proprietà di un olio ottimale. Un 38% minimo di terpeni, la provenienza della pianta è l’Oceania. Esi è un’azienda italiana seria, attiva nel settore della Fitoterapia e dell’Integrazione Dietetica dal 1975.

La spesa è poca cosa rispetto all’ottima qualità dell’olio. Indirizzo sempre la bottiglietta da 25 ml se vuoi risparmiare rispetto al contenuto minore. Tuttavia ci guadagnerai ad acquistarlo ed è un investimento per il tuo benessere. Il contenitore in vetro scuro preserva la qualità del prodotto in maniera perfetta senza perdere le proprietà che lo caratterizzano.

Per saperne di più visita la pagina di Esi.

Naturando

L’olio essenziale di Tea Tree Naturando hail 45,5% di terpeni. E’ naturale e puro al 100%, senza sostanze aggiunte. Qualità veramente ottima, quanto il costo. Flacone da 10 ml o 30 ml.

Azienda italiana che dal quasi 50 anni opera per dar vita e distribuire prodotti della natura e fitoterapici per la salute dell’organismo, nonché cosmetici per la floridezza e la bellezza del corpo. Attualmente ha partnership mondiali in più di 20 stati.

Per saperne di più Visita lo store di Naturando.


Named

Named, una certezza delle officine che sviluppano prodotti nutraceutici. Ovviamente non può deludere neanche per gli oli essenziali. Autentico Tea Tree al 100% proveniente dall’Australia, terra dell’olio di Melaleuca. Named possiede una vasta gamma di prodotti naturali che aiutano il tuo corpo a contrastare nei migliori dei modi le avversità che solitamente ci sono nella vita di tutti.

Per avere maggiori informazioni visita la pagina di Named.


Tea Tree Oil Aerosol – Conclusione

Ti auguro di stare sempre al meglio, ma qualora avessi raffreddore, adesso sai che puoi utilizzare il Tea Tree Oil nell’aerosol. Sembra una cosa strana, ma provalo e vedrai come farai in fretta a deporre le tue perplessità!

Sappi che oltre la stagionalità, un raffreddore improvviso può coglierti anche quando hai un bisogno estremo di riposo, quando sei stanco, quando “non sai più dove sbattere la testa”. Succede, specialmente relativamente al lavoro. Sappi ascoltare eventuali messaggi della tua anima: ti sta forse dicendo che dato il totale caos in cui ti trovi ora, non sai decidere cosa sia meglio fare per te e questo raffreddore ti impone riposo forzato? La tua anima parla, mettiti in ascolto, non ignorare i suoi messaggi.

Ovviamente consumare Tea Tree Oil è solamente una delle tante pratiche che possono fare molto bene alla tua salute. Pertanto oltre a raccomandarti di utilizzare abitualmente questo olio essenziale voglio raccomandarti anche altre pratiche per completare il tuo benessere. Per scoprire come puoi stare bene a 360 gradi ti invito a leggere il mio articolo in cui spiego come prendersi cura di sé.

Per concludere voglio sottolineare ancora una volta che madre natura è veramente fantastica con ognuno di noi. Madre natura ci permette anche di vivere più lungamente e anche meglio. E’ proprio per questo motivo che se ancora non lo hai scaricato desidero raccomandarti con entusiasmo di fare il download del libricino “Vivere 120 Anni” e quindi a leggere con la massima attenzione il mio PDF sulla naturopatia.

Non mi resta che augurarti buona permanenza su Natura Meravigliosa!

Alessandra

Alessandra

Naturopata e Blogger

Da sempre amante della Natura e per questo ho studiato naturopatia e adoro in particolare i fiori di Bach. Con i miei articoli aiuto le persone a superare i loro piccoli o grandi disagi. Massaggi, oli essenziali, fitoterapia e floriterapia sono i mezzi che utilizzo per aiutare.

Ti è piaciuto questo articolo? Se ti va lascia un commento

6 Comments

  1. Antonella

    È un articolo che fa riflettere molto. Io sono perennemente raffreddata ed è un fastidio tremendo. Inoltre soffro di rinite e faringite cronica, per non parlare dei turbina ti… La logopedista mi ha consigliato di tenere sempre umide gola e corde vocali (canto in un coro cristiano) e ultimamente mi capita di avere raschiamenti terribili mentre canto. Dovrei fare i suffumigi ma mi manca irrimediabilmente il tempo. Ho comprato Tea tree oil, ma vorrei utilizzarlo diversamente per attutire questi disturbi. Cosa mi consiglia? Grazie e buon lavoro.

    Reply
    • alessandra

      Antonella, buongiorno.
      Il tempo è sempre una questione di priorità. Se vuoi, lo trovi. Trascurarsi per fare altro, (senz’altro importante ed indispensabile, ovviamente), non va bene per un semplice motivo: devi dare più importanza a te stessa. Tu devi stare bene per poter “dare” anche al prossimo. Come hai affermato tu, hai problematiche croniche, quindi è un circolo vizioso ormai. La gola e annessi, sono sempre legati a difficoltà ad esprimere le proprie emozioni. Pensaci. Hai paura di venire criticata, ti senti “inferiore” a figure che tu ritieni più autorevoli di te? Tendi ad “inghiottire” ciò che vorresti dire? Ti tieni dentro la collera? Su queste cose devi lavorarci … Detto ciò, se proprio non vuoi fare gli aerosol con Tea Tree, puoi leggere questo mio articolo in cui spiego in quali altri modi puoi utilizzarlo. https://naturameravigliosazj.it/tea-tree-oil-uso-interno/
      Ti consiglio specialmente le pastiglie di cui parlo in questo articolo. Se hai bisogno, scrivimi in privato a alessandra@naturameravigliosazj.it Buonissima giornata! <3

      Reply
  2. Rita

    Grazie per questo bel articolo, volevo chiederti con il tea tree per comprendere naso gola e bronchi come è meglio fare l’aerosol ?
    Per una azione massiccia e completa per quanti giorni e quante volte al giorno? Grazie mille

    Reply
    • alessandra

      Ciao Rita, ti son grata dell’apprezzamento sull’articolo!
      Dunque, puoi utilizzare quello che preferisci, tanto l’aerosol si diffonde ovunque. Personalmente preferisco il boccaglio o la forcella nasale, alla mascherina, ma è soggettivo. Con la forcella nasale potresti avvertire un leggero pizzicore al naso, ma sopportabilissimo.
      In fase acuta anche 2 volte al giorno per i primi 3-4 giorni. Man mano che migliori, puoi farlo solo una volta al giorno per un’altra settimana o comunque a scomparsa dei sintomi.
      Buon aerosol, ma spero che tu non ne abbia bisogno. 😉

      Reply
  3. David

    Salve, quando ho dei disturbi di qualunque tipo cerco sempre soluzioni naturali e casalinghe prima si ricorrere ai medicinali (e quasi mai decido di usarli).

    Leggendo questo articolo però mi è sorto un dubbio.
    Due dei principali costituenti del Teatree Oli sono il gamma-terpinene (che costituisce circa il 20% del totale) e il terpinen-4-olo (circa il 40%), più altre sostanze in tracce.

    Ora, se si leggono alcune schede di sicurezza di questi due componenti chimici contenuti nell’olio naturale di Teatree, si comprende che sono irritanti per le vie respiratorie.

    Qualcuno potrebbe obiettare che i farmaci hanno ben più gravi effetti collaterali, ma credo che chiunque usi sostanze naturali debba essere pienamente consapevole del fatto che “naturale” non significa necessariamente “innocuo”.

    Fate attenzione. Informatevi.

    Saluti
    David

    Reply
    • alessandra

      Buongiorno David,
      la ringrazio per la solerzia con cui ha erudito le informazioni che le premeva dare in generale al pubblico del mio blog. Chi mi segue, non solo in questo mio articolo, sa che non do indicazioni superficiali, tuttavia, conoscendo la composizione del tea tree e sapendo che viene sì raccomandata attenzione all’utilizzo di questo olio essenziale, ci tengo a precisare che ogni cosa che si assume è soggettiva come reazione. Per questo invito sempre a fare una prova preliminare nell’incavo del gomito per verificare che non ci siano arrossamenti della cute e in tal caso sconsiglio l’utilizzo del tea tree in qualsiasi forma.

      E’ importante che si sappia che come diceva Paracelso: “Tutto è veleno e nulla esiste senza veleno. Solo la dose impedisce la velenosità.”

      Nel mio articolo invito come prima volta, ad effettuare l’aerosol solo con una goccia di tea tree per testare se si verificano problemi durante la respirazione del vapore prodotto. Problemi che si tradurrebbero in una tosse più forte, ma che regredirebbe dopo pochi minuti dalla sospensione.

      E’ comunque vero che ognuno è libero di fare ciò che crede su sé stesso. I miei sono consigli e non di certo prescrizioni.

      Studi fatti sul tea tree hanno dimostrato che non si è mai rilevato un caso di letalità nemmeno in soggetti che ne avevano ingerito dosi massicce per autolesionismo.

      Il governo australiano, patria del Tea Tree, per legge ha stabilito che, per essere classificato come tea tree oil, deve contenere non meno, ma oltre, il 30% di terpinen-4-olo, (tra il 10 ed il 28% di gamma-terpinene e tra il 5 ed il 13 % di alfa-terpinene) e meno del 15% di cineolo (poiché potrebbe essere irritante se presente in concentrazioni maggiori). Quindi semmai l’attenzione è più da volgere al cineolo (1,8-Cineolo, noto come Eucaliptolo) dalle proprietà espettoranti, decongestionanti, balsamiche, nonché antisettiche. Tradotto in poche parole, va bene come mucolitico e nel Tea Tree è sempre inferiore al 15%. Ciò ad esempio non si verifica negli oli essenziali di Niaouli, Eucalipto radiata o Lavanda spica che ne contengono ben oltre il 50% e che tuttavia vengono utilizzati come espettoranti.

      Spero di aver chiarito i dubbi che lei invitava ad avere e la ringrazio per l’attenzione.

      Buona giornata.

      Reply

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

PDF gratuito “Vivere 120 anni”

Pin It on Pinterest